Domande ed aiutini

Annunziataberlsuconi Verso la fine dell’articolo di stamani («Sinistra, ascolta San Giovanni»), Lucia Annunziata pone una domanda fondamentale: «… com’è possibile che gli italiani che vogliono difendere la famiglia – obiettivo in sé non così disprezzabile (dopotutto non si trattava di svastiche o croci uncinate) – partiti con Savino Pezzotta siano arrivati poi sotto il cappello di Silvio Berlusconi. Ed è una domanda cui la sinistra ancora non ha dato risposta».


Il silenzio della sinistra potrebbe dipendere da un preciso calcolo politico. La maggioranza soprattutto al Senato è quella che è, e dopotutto bisogna pur governare dopo aver vinto le elezioni. Quindi non rompiamo con nessuno anzi se possiamo, facciamo comunella. Questo potrebbe essere un ragionamento delle teste pensanti sotto la Quercia.


Sino a due ore fa, avevo intenzione di aggiungere soltanto un argomento ‘locale’, relativo alla mia città Rimini, dove già nel 1999 Margherita e Ds si sono uniti, e dove governano avendo vinto alle ultime elezioni con un buon aiuto di voti cattolici sottratti a Forza Italia. Ma poi è arrivata la notizia di Mediaset che entra in Endemol la quale produce per la Rai.


Cito da un sito, www.dgmag.it:«Al di là del fattore economico, quel che preoccupa in questo momento è la posizione della Rai: se Mediaset acquisisce Endemol, che fine fanno dei format di successo realizzati da Endemol stessa e che adesso transitano in casa Rai?».

Questo è il problema. Non c’è soltanto la piazza di San Giovanni, c’è una progressiva occupazione del potere politico-economico da parte del capo dell’opposizione addirittura in «partibus infidelium».
Mediaset (leggi: Berlusconi) entra in Rai anche attraverso la produzione che la Rai stessa programma. Se fosse un’ipotesi fantascientifica, verrebbe da ridere…


Torno a Rimini.  Ripeto qui quanto ho già scritto sulle elezioni Comunali 2006: «Forza Italia perde il 52,13% dei voti, mentre AN sale del 16,26. Una fetta del Polo vota per il Centro-sinistra. Segno che con la sua precedente amministrazione il Centro-destra (od almeno una sua parte) non se l’era poi passata così male. Luglio 2006. L’ex candidato sindaco del Polo decide di non votare contro la giunta ma di astenersi sulle linee programmatiche del governo cittadino».

Ecco. Quanto avvenuto domenica per la manifestazione di piazza San Giovanni (vedi la domanda senza risposta della sinistra di cui parla Lucia Annunziata) ed oggi pomeriggio con la questione Mediaset-Endemol, forse dimostra che il modello Rimini non dispiace ai Ds nazionali.

Un aiutino dell’opposizione a governare, ed “auitoni” all’opposizione come ringraziamento.

Su «Repubblica» di stamani il brillante Edmondo Berselli osserva che quanto avvenuto a Roma ha avuto un’intensità tale «da sorprendere gli stessi vertici ecclesiastici». Mi scuso con un «venerato maestro» come Berselli se avanzo un’obiezione. Quei vertici ecclesiastici si aspettavano con ansia e fermezza quello che è accaduto a Roma. Lo attendevano da tempo. Perché da tempo lavoravano per ottenere questo risultato. A livello nazionale ed a quello locale. Sorprende che ci si sorprenda.

Se hai un account TypeKey o TypePad puoi registrarti

Domande ed aiutiniultima modifica: 2007-05-14T17:29:40+00:00da rimino
Reposta per primo quest’articolo