Un post per Michele Marziani

Carlo Michele

«Il Ponte», dici, era «un settimanale di Rimini, per di più cattolico e pure abbastanza osservante».
C’ero anch’io (e ci sono ancora).
Dopo quasi un quarto di secolo d’esperienza, posso dire d’avervi scritto di qualsiasi argomento con la massima libertà.
Ho trovato fuori dal «Ponte» intolleranze e dogmatismi che lì dentro non ho visto. Te lo garantisco. E ne parleremo a voce, se vorrai, e se c’incontreremo.
Antonio Montanari

Post scriptum
Ecco il testo del blog di Michele:
Con Daniele Luttazzi ho un passato in comune. Allora lui di cognome faceva Fabbri e io sempre Marziani. Nello stesso giornale, Il Ponte, un settimanale di Rimini, per di più cattolico e pure abbastanza osservante, io scrivevo di cronaca, realizzavo inchieste per le quali, in verità, avevo decisamente ampio spazio e Daniele, invece di fare il comico (vocazione scoperta più tardi…), disegnava vignette bellissime. In alcune di queste c’ero io in versione cronista d’assalto perennemente innamorato di Eva Kant (sì, quella di Diabolik). Eravamo poco più che bambini, diciamo adultini.

il Rimino – Riministoria

Rimini, 04.02.2006
Scrivere a monari@libero.it.

Un post per Michele Marzianiultima modifica: 2006-02-04T17:28:42+00:00da rimino
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento